19.1.11

quasi MODPOLITIK!

dall'isola nel mare baltico tempestoso e irrequieto
i personaggi italiani sembrano davvero piccoli.

ieri.
è tutto il giorno che ho da fare -
metto a posto piccole cose in casa,
mi occupo dei cani che ormai sono 4  -
più le tre gatte che non so come siano diventate nostre.
sta di fatto che loro sanno subito quando arriviamo.
si presentano sulla porta sul retro e miagolano.
ieri notte, quando ho lasciato fuori i cani per la loro
pisciata sotto una luna piena ed immensa
le tre gatte erano lì ad aspettare che si aprisse la porta.
fa talemente freddo la notte (- 15) che non stanno volentieri in giro.
ci sono le volpi, i bambi (come si chiamano in italiano?) e i cinghiali.
questa volta non vado a caccia.
sono troppo sbilenca e poi non ho voglia di carne.
sono più da zuppa di latte, minestrone o cioccolata calda.

questa mattina accendo il computer e vengo inondata dalle facende del piccolo uomo.
leggo le solite fonti - quelli contro e quelli pro.
alla fine sarò la sua paura di invecchiare, la paura di morire (che secondo me ha creato questa voglia di figa) a rovinarlo.
quasi mi fa pena - come tutti i dipendenti da droga, o gioco, o figa.
mi fa pensare a Mao che in vecchiaia voleva una vergine al giorno per non morire.
il dittatore cinese credeva che il sangue versato di una vergine lo rendesse immortale.

infatti non è più questione di politica, di conflitto d'interesse, di processi e di costituzione.
ormai è una questione di dipendenza.
penso ad un cricetto che corre, corre, corre nella sua ruota senza mai potersi fermare.
questi animaletti non mi sono mai sembrati "graziosi" - mi hanno sempre fatto pena.
il non-sapersi-fermare è una malattia oppure un istinto oppure una reazione attavica -
non è più questione di colpevole o innocente.
è questione di
"che cos'altro ancora?"

personalmente ritengo che la rubacuori in questione non sia mai stata veramente minorenne.
è una bambina nata già vecchia.
una ragazza che sin dall'inizio ha dovuto trasformare ogni sua debolezza in una mossa da difesa.
la vorrei tenere qua con me.
ad accudire i cani.
a camminare per ore nei boschi.
la porterei a caccia a procurarsi da mangiare.
le farei fare qualcunque cosa in cui la figa non le serve a nulla.

le farei capire che dopo i tanti uomini che probabilmente glielo hanno messo dentro dappertutto
per me è una  intoccabile, sessualmente parlando.

temo che ne lei ne l'uomo piccolo mi darebbero ascolto - e intanto nessuno parla più della fiat dove è successo una vera revoluzione. o della disoccupazione, della legge gelmini...

all'estero studiano molto attentamente le vicende italiane. per capire come fanno. per capire se è possibile farlo anche in altri paesi.

l'italia farà scuola. ed sarà, come sempre, campione di creatività. nel bene e in questo caso soprattutto nel male.

ho scritto a getto, non voglio sprecare il poco tempo che mi resta qua. è tutto cosi bello e silenzioso. sono le 5. è già buio. ma all'orizonte c'è una striscia di luce color rosso fuoco. il sole d'inverno ha la bellezza di un inferno popolato da angeli. scusate, l'ultima m'è scappata.

love, mod

19 commenti:

Ev@ ha detto...

Sai una cosa MOD? Ti quoto... T
Tra le tante cose che dici sopratutto per quel "campioni di creatività nel bene e nel male" al quale mi associo, personalmente, totalmente. "Noi" siamo corresponsabili, si. Quanto fosse lugubre, l'allegria con cui ce ne siamo tirati fuori, lo dimostra -sempre a mio modestisssimo parere- la situazione attuale.
Sai, il mio interesse per la virtualità nasce proprio dal fatto che, nella realtà, vedo solo maschere che parlano solo di quello che accade e si dice in televisione.
Parlo di rapporti personali e sociali, dove ogni discorso rimanda alle realtà televisive...
Un esempio di frase: "purtroppo i tempi sono quello che sono, anche ieri in televisione mostravano che..."
Se la ingoi subito, bene. Se tu hai un interpretazione tua dei fatti, ti sbagli, perché tanta gente ha visto (in TV) che... ed erano immagini vere!

robydick ha detto...

un saluto mod

opinione lucida la tua, ed anche piena d'empatia per quella ragazza, è la prima che leggo così

e tanta invidia per dove ti trovi, io è troppo che non cambio aria e ultimamente a Milano è pesantissima.

Gio ha detto...

Il famoso gioco delle dieci parole poi è naufragato.

Ma io il tuo modo di scrivere lo riconoscerei ovunque: tu vai alle spalle delle questioni, delle persone.
Vai li dove sono fragili, dove non c'è il trucco, il cerone, la deformazione di un ghigno malefico.

E osservi senza infierire.

Ciao Mod, a presto

Gio

Lucien ha detto...

Ti leggo sempre volentieri.
L'Italia da lontano sembra proprio piccola (tutte le volte che me ne vado è liberatorio), poi quando torni cerchi di rimanere distaccato e indifferente a tutta questa merda, poi i figli e il loro futuro, il lavoro,i discorsi della gente ecc...
Sarei restato nel deserto per altri due mesi!

unwise ha detto...

ma..sarai mica a Saaremaa? da quelle parti, meglio non occupare la mente con certe porcherie...enjoy! :)

Colei che... ha detto...

Ecco cosa mi fa paura. Che altri stati abbiano capito che se si puo' arrivare a tanto in Italia, con un po' di pressioni neanche troppo evidenti lo si possa fare anche da loro.
Invece di intervenire direttametne dentro le loro democrazie, per evitare che tutto cio' possa mai accadere... aspettano. Vogliono vedere fin dove si puo' arrivare.

Per fortuna ci sono ancora isole dimenticate dagli uomini... ma non dal sole che sorge anche per loro ogni mattina! ;)

Ciao!

listener-mgneros ha detto...

cioa Mod alcuni guai e altre cose, non negative, mi blokkano scusami se non mi faccio sentire.

Love

Zio Scriba ha detto...

L'ominicchio è davvero un grottesco poveraccio, anche se non riesce a farmi pena: troppo stupido per meritarlo.

Freddo a parte, tanta invidia per il tuo Baltico.

Un bacio.

Antonella ha detto...

Mod, questo testo è commovente e straziante. SENTO IN TE UN'ANIMA PURA E ADDOLORATA. la frase " le farei fare qualcunque cosa in cui la figa non le serve a nulla." è determinante per identificare il sogno profondo che abita ciascuna donna. Un bacio .

Marco (Cannibal Kid) ha detto...

dipendenza, hai ragione.
e il problema principale non è certo la dipendenza da figa di berlusconi, ma la dipendenza dei suoi leccaculo da berlusconi. senza di loro non sarebbe nulla, sono loro la rovina dell'italia

sul fatto che all'estero ci stiano studiando hai ragione. bisogna poi vedere se anche lì saranno così stupidi da permettere che un modello simile si replichi. secondo me no. il modello berlusconiano è molto tv-centrico e ormai internet sta prendendo il sopravvento, in italia purtroppo molto ma molto più lentamente che in altri paesi

Il grande marziano ha detto...

L'Italia è piccola, ma molto piccola, da qualsiasi posto la si guardi. Come piccola, molto piccola è la gran parte dei suoi cittadini.

Giusta l'osservazione sulla rubacuori, (mal)educata dalla vita all'opportunismo.

Il Baltico lo ricordo da quest'estate, ma penso che d'inverno mi piacerebbe ancora di più.

Angelobuio ha detto...

Non ci indignamo non perchè sia inutile, ma perchè siamo abbastanza corrotti tutti.
Molti, non per scelta.
Per infiltrazione.
Anche io, impegnato nel volontariato cattolico da sempre, attaccato alla legalità ed ai miei libri più che alle corde, io che ascolto radio tre e non ho TV, non potrei giurare di aver conservato intatta una legge morale che mi consenta, nella pratica, di sfuggire alle tentazioni della sua anticultura.
Forse l'Italia affonda perchè anche chi agisce nei fatti per la Salvezza, sotto sotto si sente parte del problema e non della soluzione...

mod ha detto...

ev@) ti riquoto, salvo su un fatto. per me la realtà viene roprodotta fedelmente nel virtuale. non c'è diffrenza. non c'è verso di non restare delusi prima o poi. ma, come nella realtà, ognitanto si viene sorpresi dalla empatia di un altro essere umano che, come noi, non ha perso l'intuito di fiutare qualcosa che vale.
con affetto virtuale, mod

rob) io sono sempre dalla parte delle persone più deboli. e nella facenda in questione mi pare ovvio che le ragazze sono la parte più debole. certo, puttanelle da quattro soldi (solo loro pensano che 1000 Euro per qul che danno siano tantissimi soldi!) ma pur sempre persone che stanno dalla parte povera del mondo.

gio) il gioco è solo in stand-by. al momento mi manca l'ispirazione...
"infierire" è una azione che va cenetllinata. deve valere la pena. cioé, deve farsi che una persona cattiva non possa più agire. qui vedo solo persone deboli, senza fiato ormai per la corsa alla figa o alla fama e richezza. non cambia chi sei nel gioco. sei fottuto comunque.

luc) infatti, lucien, ho la massima ammirazione per i padri e le madri di famiglia che restano coi piedi per terra, senza disperare mai, o meglio dire, senza mai far capire ai figli la loro paura del fututro. la famiglia (che può essere di varia composizione, ben intesi) va salvaguardata ad ogni costo!
:) il deserto è bellissimo. chi ci va anche una volta sola resta con la melancolia della luce nel cuore.

un) I do. I absolutely do. :) thanks man!

colei) vero. il sole sorge anche qua ogni mattina. sta notte ha nevicato. winter-wonderland.

list) no worry. let's talk next week. :)

nick) è tutt'altro che stupido. al momento però pare smarrito e pure stanco.

antonella) hai tirato fuori la frase che scrivendola ha commosso anche me.
non c'è bisogno di dire altro fra noi! un abbraccio!

kiddo) right. concordo. e sono anche convinta che il metodo-italia possa funzionare benissimo anche in altre parti del mondo (vedi ungheria - hai visto che però al parlamento europeo le hanno già prese di brutto?). ma sono altrettanto convinta che il metodo abbia una vita relativamente breve nella storia dell'umanità. la sfiga vuole che noi siamo finiti nel mezzo del "relativamente breve"!

mod ha detto...

marz)la piccolezza è quella che cerco di evitare sempre.
l'inverno qui da un senso ai miei pensieri!

angelobuio) ...è il potere di seduzione di ogni cosa malvagia. credo.

love to all, mod

Ev@ ha detto...

Mod@
Ma io non sostengo che la virtualità sia un luogo abitato da un umanità particoalmente speciale. Concordo con te anche su qeusto: è uno specchio della realtà concreta e quindi ne riflette tutti i vizi.La differenza consiste nel fatto che vi dovrebbe essere più consapevolezza al riguardo di quelle che i retrogadi definiscono "finzioni". A me piace e interessa affrontarle con il supporto di saperi sofisticati, cui mi rivolgo per hobby o, se preferisci, per non far appassire il cervello bombardato da tante notizie costruite a tavolino che circolano.

Ciao.

mod ha detto...

ev@) concordo. :) love, mod

Eva ha detto...

Forse te l'ho già detto... ma mi piace davvero come scrivi.

enrico ha detto...

Ciao Mod,
secondo me il problema non tanto quello che sta succedendo, può capitare in qualunque parte del mondo. La cosa incredibile è che pare che alla stragrande maggioranza delle persone non importi nulla o ci sia addirittura approvazione, tanto che se si votasse , rivincerebbe l'innominato. In qualunque paese quando sono accadute cose di questo genere i protagonisti sono stati subito estromessi. Ora la cosa brutta è che io penso che all'estero ritengano che qui non succede, perchè gli italiani siano tutti come lui e questo un po' mi brucia. Ruby come hai detto tu, è solo uno dei tanti vinti dalla vita.

Milo ha detto...

Ciao Mod!

Trovo bellissimo fantasticare di non fare sesso con qualcuno!

Lo faccio anch'io! A volte.

Bacio!

:) :) :)