12.2.11

Mama!

vorrei essere come anna magnani. vorrei avere il suo cuore ma ancora di più il suo sorriso e la sua maniera di abbracciare un figlio.



non sono mai stata una brava madre. ho sbagliato tutto quello che potevo, prima di tutto non ho mai tarttato mio figlio da figlio ma sempre da adulto, ma per qualche miracolo della natura (o di una santa benevola magari peccatrice in vita) mio figlio è diventato tutto quello che per me rende un essere umano tale. è intelligente ma non lo da a vedere con chi non lo è tanto. ha un modo di fare coerente con tutti - non cambia atteggiamento quando parla con me, un compagno di classe, un professore o un vecchietto che si è smarrito sul bus sbagliato e non sa tornare a casa. lui è sempre uguale: tranqillo, gentile e disponibile ad aiutare. non è uno di quei ragazzi che sostengono di sapere già tutto. non ha degli eroi ma ammira qualcuno (pochi). ama la musica, quella giusta. ascolta tutto e poi sceglie. fa cosi anche con le persone. non ha pregiudizi. i conflitti li risolve parlando ma quando non c'è altra via non disdegna il confronto fisico. ecco, lui non esita quando arriva il momento di agire ma non è uno scalmanato. è dolcissimo quando si fida. con le ragazze fa "l'omo", cioé vuole essere ammirato e in cambio le apre la portiera della macchina. e con me è protettivo. mi perdonerebbe qualunque cosa.

ieri ho avuto una giornata pesante ma anche molto bella. di sera è passata katia. non ci vedevamo da un pezzo. avevo in programma un film di quelli che mi manda doc - e siccome lei è una cagasotto le scene "brutte" non riesce a guardarle. avevo preparato il secchiello delle molletto da bucato. il gioco (e mi sembrava davvero carina l'idea!) era che ogni volta lei avesse distolto lo sguardo io le avrei piazzato una molletta di legno. quando arriva mi vede come la bovary drappeggiata sul divano. riesce a trattenersi 5 minuti ma poi scoppia a piangere, "perché le dispiace taaaanto tanto che non sto bene e blablablabla..."
Insomma mi si ammoscia tutto dentro e la butto fuori nel giro di mezz'ora ("ti dispiace se facciamo un altra volta, che non mi sento tanto...?" voce flebile e sussurrata la mia - cazzo, hai detto che sto male e ora io sto male davvero!)

Mio figlio sulla porta di camera mia "oi, mama, se decidessi di mettere via il secchiello delle molette e lo rimpiazzo con la cioccolata che t'ha mandato la ines...bè, potrei guardare io il film con te!"
"oh sì, dai vieni!" sono troppo contenta. "prima dammi il secchiello mama ....!!!"

io quel ragazzo lo adoro anche se ignoro come lui sia potuto venire fuori da una come me e diventare cosi. cosi perfetto.

love, mod

16 commenti:

Ev@ ha detto...

Conosco le sensazioni di cui parli riferendoti ai figli :)

Mi chiedo, la mia, dove cavolo ha preso la sua eccellenza.
Manca la gentilezza.
Forse i ragazzi dovrebbero conoscersi? (rido) Beh... lasciamoli andare. Abbiamo cura che siano "openminded" e "free" sul serio e non solo con quelle parole che certe web-figure scrivono nel loro profilo per ingannare chi ha la ventura di passare dalle loro parti e concede un minimo di credito alla loro premessa.

Poi, ho sempre avuto fiducia sul fatto che il mondo contenga, in sé, una sorta di tendenza alla compensazione. E, in un certo senso, anche alla giustizia. Molti, questo qualcosa, lo chiamano Dio. Dal mio punto di vista, è solo un modo di dire. Una forma comunicativa che intende "la stessa cosa".

Ah! La Magnani... mamma, si. Era anche la sua attrice preferita. Il simbolo di un epoca... più dura di questa qui. Questa è affar mio, di Eva, insomma. Ho molti difetti, ma sono adattissima all'ambiente che mi esprime.

Un abbraccio.

robydick ha detto...

Magnani = Mito.

complimenti per il figlio. io ho alzato bandiera bianca coi miei quando ho capito che posso incidere ben poco su di loro, e poco male tutto sommato.

p.s.: te l'ho già detto che il captcha scassalcazzaia? pazienza, repetita insistant...
http://robydickwritings.blogspot.com/2011/01/campagna-contro-la-verifica-parole-cd.html

Gio ha detto...

La gente dalle mie parti dice che il frutto non cade lontano dall'albero.
Gente saggia, dalle mie parti.

Eva ha detto...

Che belle parole.
E come mi toccano.
Mi fa riflettere molto l'inizio, perchè mia madre non mi ha mai trattato, e tutt'oggi non riesce a trattarmi, da adulta, ma solo da figlia...
E si soffre, eccome se si soffre, si maledicono le aspettative, le diversità, le differenti ambizioni della vita.
Com'è difficile amarsi.

il monticiano ha detto...

Questa domanda non te la dovresti porre dal momento che la risposta
è lapalissiana: è nato da te,quindi
tuo figlio non poteva essere che
quello che è, così come l'hai descritto.

ps: complimenti per il decolleté.

VioletPussy ha detto...

Io amo mia madre,la amo perchè mi ha avuta a 20 anni,e la amo perchè mi ha resa responsabile fin da piccola visto che lavorava tutto il giorno...E comunque se tuo figlio è venuto su così bene,vuol dire che sei stata e sei una brava mamma... Bel post Mod...Come sempre! un bacio..

Zio Scriba ha detto...

Da come ne parli dev'essere adorabile davvero: vi sono rari casi in cui un figlio è veramente "una benedizione" o "un dono del cielo"...
Posso dare un bacino a tutti e due? (Tanto se è davvero perfetto non può fargli schifo il bacino di un maschio... In caso contrario, tienili tutti e due per te...) :D

bondearte ha detto...

Si vede in il tuo bambino che ti porti dentro ti,
Tu sei bella, Mod,
Io te voglio bene,
Bacione
Paulo

Monsieur Leguizamo ha detto...

Mater Tenebrarum, Sospiriorum et Lachrimarum...

mod ha detto...

come faccio a non ri-abbracciare Ev@, dire a Rob che la bandiera bianca si alza in guerra - come si fa ad essere in guerra con i figli, e gio: ma senti, kleiner, mia madre diveca che la mela non cade mai lontana dal pero - per dire che genitori e figli spesso non s'azzeccano per nulla, e a evita, di mi sto prendendo una cotta non solo intellettuale, che lei dicendo che è difficle da la prova inconfutabile di esserne capace - di amare, e al miol caro amico aldo che come sempre nota le cose degne di nota: le mie tette (sono seria - io ci vado matta per le mie tette), e alla vi che non posso dire nulla più di quanto non abbia già scritto in the past: let's get drunk one night and talk about everything, girl...e poi chi c'è...ah: nicky-boy, just do it, my son is a kisser to friends...e enfin Monsieur: Aaaaa-meeeeen!

cosa farei senza di voi?!

love, mod

Emma Peel ha detto...

Ma quanto sei bella tu. La Magnani, per la quale ho un adorazione totale, diceva: "..ho dentro di me tante figure, tante donne, duemila donne. Ho solo bisogno di incontrarle. Devono essere vere, ecco tutto", tu sei così. xxx

Vittoria A. ha detto...

Pure io ho un debole per la Magnani! Anche io immagino tuo figlio proprio come l'hai descritto. Non potrebbe essere diverso.

Amour, Vic

Setarossa ha detto...

perchè le mamme quando ti amano senza egoismo ti amano sempre nel modo giusto. Io zompettavo per i blog, lo ammetto. E approdo nel tuo. E siccome mia madre non c'è più..., ecco...Adesso io leggo te e mi viene da piangere perchè quello che scrivi è bellissimo. Grazie.

Pupottina ha detto...

buon inizio settimana romantica!!!

Baol ha detto...

Beh, pensa tu se fossi stata una brava madre che cosa ne usciva fuori...

Dà ascolto a Gio ché l'è saggio come quelli delle sue parti

Milo ha detto...

Solo un ipotesi:
Ci sarà stata un'ottima "combinazione" di DNA! Il meglio del padre, il meglio della madre.
Potrebbe essere?

Love!

:) :) :)