5.10.10

noia!


in realtà non ho nulla da dire.
m'annoio e sono di pessimo umore.
ieri sera ho parlato con una mia ex-compagna di classe.
25 anni fa eravamo Thelma e Louise. eravamo contro. o a favore. comunque eravamo piene di energia, di rabbia e di argomenti. oggi siamo una piena di parole inutili e con adosso quella febbrilità che ti viene quando sai che ti comporti da idiota, e l'altra senza parole e stanca. non saprei scegliere la peggiore in questo caso. quando la telefonata finalmente finisce (non avevo nemmeno la forza di essere brutale, tipo "scusa, ma mi hai veramente stancata. ti devo lasciare."), resto li sdraiata sul letto come una bestia allo zoo quando le sparano una freccia con dell'anestetizzante per poterla prendere: ho gli occhi aperti ma non potrei scappare nemmeno se entrasse XXX (non mi viene nessun mostro della storia da citare - ecco quanto sono sfinita!). penso cose confuse. non dormo da giorni come dovrei. mangio junk food a delle ore impossibili facendo incazzare chi trovo in mezzo alla notte da mandare "dall'indiano giù all'angolo". voglio roba grassa e piccante. e mi faccio schifo da sola mentre mangio. ovviamente lo stomaco rigrazia a maniera tutta sua.

alle 2 stanotte danno "L'Important c'est d'aimer" con Romy e Klaus (Kinski). Fabio Testi c'è pure ma anche se non c'era non cambiava. La scena iniziale è quella che dice tutto (scusate - solo in francese - Romy gli dice di non fotografarla, di rispettarla almeno in questo. ma credo che si capisca anche senza sapere il francese). Romy è la donna che pi riesce a sedurrmi. da sempre. di fronte a lei divento inerme. potrebbe chiedermi quel che vuole. mi ricordo ancora quando è morta. avevo 12 o 13 anni e consolavo mia madre che la piangeva.



love, mod

8 commenti:

BellaDiGiorno ha detto...

Se avessimi la spensieratezza dei 17 anni....
Si crsce e si crede che per questo non possiamo più emozionarci come a quell'età, ci dicono che è fuori luogo che non si puo più! che dobbiamo crescere, guardare in faccia la realtà. Ma io la realta (quella che loro dicono) non la voglio guardare!

Ste ha detto...

Ti spedisco un po' di 'nduja? =)
Mais parmi les chacals, les panthères, les lices,
Les singes, les scorpions, les vautours, les serpents,
Les monstres glapissants, hurlants, grognants, rampants,
Dans la ménagerie infâme de nos vices,
Il en est un plus laid, plus méchant, plus immonde!
Quoiqu'il ne pousse ni grands gestes, ni grands cris,
Il ferait volontiers de la terre un débris
Et dans un bâillement avalerait le monde.
C'est l'Ennui!- L'oeil chargé d'un pleur involontaire,
Il rêve d'échafauds en fumant son houka.
Tu le connais, lecteur, ce monstre délicat,
Hypocrite lecteur, mon semblable, mon frère!

Perdonami la citazione un po' lunga ma è stato il secondo pensiero che è passato per la mia tesdta, dopo la 'nduja ovviamente.
Beso
Ste

mod ha detto...

belle e ste) in qualche modo riuscite sempre a compiacermi con i vostri commenti. è seduzione anche questa! grazie.

Gio ha detto...

Evviva.
Ecco la sola cosa che mi viene da dire.
A presto!

Colei che... ha detto...

L' "evviva" di Gio vale piu' di mille parole... ;)

Da parte mia, leggendo il post mi viene voglia di andare a prendere un twister da KFC... (argh... eppure domani a pranzo...)

Monsieur Leguizamo ha detto...

Bene, abbiamo anche (quasi) gli stessi gusti cinematografici.
Secondo Monsieur avresti bisogno dell'insinuante touche di Etrigàn le Démon, n'est pas? ;-)
...o la lascivia provocazione di un Rimbaud
"Obscur et froncé comme un oeillet violet
Il respire, humblement tapi parmi la mousse
Humide encor d'amour qui suit la pente douce
Des fesses blanches jusqu'au bord de son ourlet.

Des filaments pareils à des larmes de lait
Ont pleuré, sous l'autan cruel qui les repousse,
À travers de petits caillots de marne rousse,
Pour s'en aller où la pente les appelait.

Ma bouche s'accoupla souvent à sa ventouse ;
Mon âme, du coït matériel jalouse,
En fit son larmier fauve et son nid de sanglots.

C'est l'olive pâmée, et la flûte caline ;
C'est le tube où descend la céleste praline :
Chanaan féminin dans les moiteurs éclos !"

Enchanté
M.L.

mod ha detto...

gio e colei) ....cos'è?! formato una nuova associazione a delinquere col pensiero?! :-)))))))

M.) ...ecco, quasi. Rimbaud l'avrei fatto correre nudo per i prati della dolce campagna francese. per fargli provare l'ebrezza di qualcosa....della vita. era cosi mosciamente melancolico. adoro questi personaggi in un certo contesto di pensiero....je les adore!
;-)

Milo ha detto...

Uffa niente video e dire che prima il blues di Etta sono riuscito a sentirlo (vado a ritroso).

Romy è Romy, ma mi sa che ne avevamo già parlato tempo fa...

Kisses!