17.6.10

modpolitik - quando la mod capì che anche il tradimento in italia è tutta un'altra cosa

il tradimento è forse la cosa che detesto di più.
il significato della parola non è definibile - modificabile a seconda del caso.
non esiste il tradimento "a fin di bene".

stamane alle 6 sono fuori in macchina. non riuscivo proprio a dormire - e poi sono sempre stata mattiniera per natura. mi prendo i soliti due giornali, uno che la pensa come me e un altro che la pensa al contrario. era il metodo del nonno per avere una informazione "equilibrata". non che sia mai possibile in italia - qui nulla è mai in equilibrio. penso sia una questione geo-genetica-culturale, accentuato dal momento politico.

la prima cosa che mi colpisce è questa storia di tale spatuzza, pentito di mafia, che ora, grazie ad una commissione blablabla, avrebbe perso il diritto di essere protetto dallo stato contro quelli che lui, spatuzza, ha tradito e che sicuramente ora cercheranno di farlo fuori.

leggo e penso. giro in rete. leggo la storia di questo qua, qualche articolo sui "pentiti" in generale. mi faccio il caffè. lo bevo in terrazza. ieri ha piovuto tutto il giorno. bellissimo! amo i contrasti: pioggia in estate. sole in inverno.

insomma penso che uno stato che prima fa parlare un delinquente (assassino di un prete) promettendogli protezione per poi dirgli che "gli scade il diritto a questa protezione, perchè non ha tradito secondo le regole di questo stato" sia una cosa peggiore di tutte le altre che sono capitate e stanno capitando negli ultimi tempi.
personalmente credo sia profondamente sbagliato basare una indagine sul tradimento. sono dell'idea che una persona che tradisce, indipendentemente dal fatto da che parte stia, non sia affidabile e usare la parola "pentito" o "collaboratore di giustizia" al posto di "traditore" è solo un modo per fare sembrare meno pesante il concetto. credo però anche che, una volta deciso di avvalersi di quello che queste persone hanno da raccontare, loro vanno protetti in ogni caso. ascolto quel ragazzo che ormai sembra quasi un vecchio che ha scritto gomorra - resto colpita dall'equilibrio che lui riesce a mantenere nonostante la vita che deve fare...ha neanche 30 anni mi pare e un sorriso che rivela una dolcezza che lui forse non vorrebbe fare vedere a nessuno.

poi leggo sulla questione di una fabbrica della fiat in campania...non ricordo il nome ora. praticamente TUTTI i sindacati salvo uno, cioè sono quelli che devono per definizione tutelare i diritti dei lavoratori, hanno firmato una specie di contratto in cui i lavoratori si dichiarano d'accordo di lavorare alle stesse condizioni dei lavoratori in polonia (per evitare che la fiat porti il lavoro di quella fabbrica proprio in polonia) rinunciando ai diritti faticosamente acquisiti nel corso di anni di lotta. l'accordo inoltre sarebbe anticostituzionale.
c'è un unico sindacato (piccolo) che ha rifiutato la firma. davide contro golia.
ma come è possibile che i sindacati fanno comunella con gli imprenditori (tra l'altro ho letto una volta una intervista, non mi ricordo bene....ad un giornale canadese, mi pare, di marchionne in cui sosteneva più o meno senza mezzi termini che in italia la fiat fa quel che vuole, perchè è comunque e sempre sostenuta dallo stato - indipendentemente dal governo del momento.)

all'Aquila la gente è in strada per dire che non si è fatto nulla di quello che era stato loro promesso o pochissimo. la cosa che ha colpito me è questa storia di dover pagare il mutuo per case ormai distrutte - ma le assicurazioni?!?! e poi questa cosa delle tasse che al momento della tragedia furono sospese ma ora lo stato li rivuole tutte in un colpo. ma la gente che dovrebbe pagare queste tasse non ha nel frattempo creato fatturato che richiederebbe il versamento di una tassa. insomma non capisco: pagare le tasse su che cosa???

si son fatte le 8 e mezza. rileggo e pubblico. non che mi aspetti nulla. chi mi legge la pensa già come me. e gli "altri"? bè, ormai sono irragiungibili, quindi il mio è solo lo sfogo inutile di una privata cittadina.

8 commenti:

Dioneus ha detto...

Ammazza che bel buongiorno!! Dunque, Spatuzza è stato abbandonato perchè ha tradito qualcuno, cioè il premier (e ci siamo capiti...). A Pomigliano d'arco(non lontano da dove sono nato) è la Cgil che è sola alla meta mentre gli altri sindaccati continuano a dire che la manovra finanziaria è equa...sono le 11.30 e adesso vedo come espatriare :) Un bacione!!

listener ha detto...

Da un paese che non sa perdere, e perde sempre senza riflettere sulla sconfitta cosa ti aspetti?

Da un paese che ha dimenticato di avere avuto Fellini,Visconti, Leone (Sergio), Pasolini, Petri...cosa ti aspetti?

Da un paese che è schiavo di una superstizione religiosa sconcia e ipocrita cosa ti aspetti?

Da una paese che non spiega le proprie stragi, e grazia gli stragisti cosa ti aspetti, mi aspetto, ci aspettiamo ancora?

Un continuo tradimento, appunto.

Una volta un mio ex amico alla mia domanda "perchè mi hai fregato?" seppe solo rispondere "sai non voglio soffrire quindi uso solo metà del cervello"...molto italiano.
La mia risposta fu: non quella che uso io, adios.

Mi sono dilungato, sorry.

il monticiano ha detto...

Mod...e dopo questa sana e piacevole lettura che idea ti sei fatta del popolo-pecora? Almeno di una parte
che non è assolutamente la mia.

modesty ha detto...

dio_neus) non espatriare. non serve. anche perchè da altre parti non è tanto meglio. bisogna invece resistere...resistere....resistere come diceva Borelli l'ex capo della procura di milano (cavaliere nel senso che va a cavallo - come me!)

listener) non ti scusare. mi piace quando riesco a sedurre qualcuno a lasciarsi andare ad uno sfogo cosi - è l'unica seduzione di cui sono capace. :) never say sorry if they don't ask you to! (mod's mom around 1970)

al) ritengo è il popolo sia fatto di pecore, buoi, lupi, colombe, elefanti, serpenti ovunque nel mondo. non sono infatti d'accordo con chi dice che quel che succede in italia è possibile solo qui in italia. credo invece che quello che sta succedendo in italia farà scuola in tutto il mondo. nel bene e nel male.

love, mod

Marco (Cannibal Kid) ha detto...

da una parte è meglio non leggerli i giornali, ché senno c'è solo da incazzarsi
dall'altra però non si può rinunciare all'informazione, visto che per la tv va sempre e solo tutto bene e tutti hanno un lavoro e a l'aquila tutti hanno una casa e la fiat va salvata perché è un bene dello stato e...

Ste ha detto...

Metto per ora da parte il discorso dei "pentiti": rompere la cortina di omertà credo sia stato uno dei più grandi passi contro la mafia, certo non basta, sono ancora troppo pochi a parlare (vittime&co.).
Per quanto riguarda Pomigliano d'Arco, beh la Fiom non è esattamente un sindacato minore, ma è vero che esser da solo contro tutti ti rende piccolo. Al di là di questo schifo i sindacati, per quello che ho visto in questi anni hanno un utilità pari a zero perché o fai parte della loro comunella oppure sei fottuto e questa è una cosa che mi sta estremamente sul ca**o.
Per l'Abruzzo, mi spiace dirlo, ma mi aspettavo questo scenario. Le promesse di dio in terra non mi sono mai piaciute, che vengano da destra o da sinistra non fa differenza.

Comunque gli sfoghi non sono mai inutili =)

Ste

Colei che... ha detto...

Quello che fa davvero paura e' pensare, appunto, che quello che succede in Italia potrebbe fare scuola in tutto il mondo. Le mafie si stanno espandendoa nche in territori che prima non conoscevano neanceh il significato della stessa parola, mentre molti leader di paesi civili poterbbero semplicemente chiedersi "se ci sono riusciti in Italia, perche' non qui?".
Credo che le leggi contro l'accentramento di poteri mediatici e non solo siano fondamentali per il futuro... i popoli non dovrebbero distrarsi, lasciando che si creino altri imperi come quello dell'onetto che comanda l'Italia.

Baol ha detto...

Saviano l'ho incontrato di persona, a Milano, ed ha davvero la faccia di uno che non ce la fa più :(

mi sa che non andiamo d'accordo sul fatto dei contrasti, io voglio che le stagioni facciano quello per cui sono pagate, estati calde ed inverni freddi!

Sul tradimento mi avvalgo della facoltà di non rispondere :P