20.3.10

Allein!

(canta marlene...non so a chi appartengo,
sarebbe un peccato se mi dessi a uno solo,

se ora giuro fedeltà proprio a te,
un altro ne sarà tanto infelice.

ma una cosa cosi bella non deve mica piacere ad uno solo,
anche il sole e le stelle son di tutti.

Non so a chi appartengo,
credo di appartenere solo a me stessa.)

... ho comprato un LP di Marlene in un negozio second hand a berlino. c'è scritto che è stato fatto nel 1954. a new york. ho tirato fuori il vecchio stereo e stamane canto insieme a marlene.
che bellezza. tutta sola. che bellezza...

love, mod



9 commenti:

Gio ha detto...

'Chi a una sola è fedele, verso l'altre è crudele'
dice il Don Giovanni ;-)

Baol ha detto...

Anche io appartengo a me....e l'altro giorno ho scoperto che mi sono messo all'asta su eBay

O_____o

occhio sulle espressioni ha detto...

Forse forse invidio più il momento dell'acquisto che il tuo spazio "canoro".
Fantastici i mondi di quei negozietti, ancor di più in una realtà come quella berlinese, dove sembra che l'usato pop abbia un fascino particolare...

Ah, anch'io ho incontrato Marlene a Berlino, al Filmhaus Museum; venerata come una dea!

Squilibrato ha detto...

Leggendo le parole di Marlene, così, di getto, m'è partito un "SIIIIIIII" con tanto di hola. Ciò che in fondo sostengo anche io. Poi mi sono ricomposto ed ora sto commentando.

Con ostinata ortopornografica, love

Squily

oceano ha detto...

t'invidioooo, la Frau Dietrich e un mito, E storia tedesca.

....dev'essere un momento speciale imaginandoti cantare con la Dietrich in duetto.....wie einst lilly marleen...

guten morgen Mod

Milo ha detto...

Ciao Mod!

Alcuni dicono che la lingua tedesca non possa essere musicale per la sua natura "spigolosa"...

Invece non è vero un tubo, quando c'è la passione di mezzo, che sia "sturm und drang" o che sia nostalgia, questa lingua nel canto sa colpire davvero duro, nel profondo.

Ecco per esempio questa (me la perdonerai mai???):

Ein Mann geht ins Lokal,
sucht die Dame seiner Wahl.
Und mit Worten oed und schal
bringt dieselbe er zu Fall.
Und das geht so:
Dideldum didieldei,
ist da noch ein Platzerl frei?
So allein, schoene Frau?
Mei san ihre Augen blau!
Tirili, tirilo,
irgendwie kenn' ich Sie von irgendwo.
Schalali, schalala,
Herr Ober, bringen's uns no zwa!!
Pommery, Pommeru,
stoss' ma an und sog' ma Du!
Und weil wir so einsam san,
trink' ma aus und geh'n ma ham.
Kuess' die Hand schoene Frau!
Ihre Augen sind so blau!
Tirili, tirilo, tirila.
Kuess' die Hand schoene Frau!
Wenn ich in ihre Augen schau,
dann bin ich dem siebten Himmel nah.
Mit der Dame an der Hand geht es dann zum Taxistand.
Doch das Ziel dieser Fahrt ist bis dato unbekannt.
Zu mir nach Hause koenn' ma nicht,
weil der Klempner grad was richt'.
Gruebel, gruebel und studier.
Warum fahr' ma net zu Dir?
Bussi, Bussi!
z'erst das Handi, dann das Fussi.
Schmusibu, Schmusibo,
geh' komm' sei doch net a so!
Schatziputz, Mausiherz,
ich liebe Dich, das ist kein Scherz!
Fummel, fummel, gilli, gille,
Du nimmst eh die Pille?!
Kuess' die Hand schoene Frau!
Ihre Augen sind so blau!
Tirili, tirilo, tirila.
Kuess' die Hand schoene Frau!
Wenn ich in ihre Augen schau,
dann bin ich dem siebten Himmel nah.
Einen Tag danach
als es geschah im Schlafgemach.

Ah, Helga wer, Helga wie?
Diesen Namen hoert' ich nie.

Weh, oh weh, weh oh mir,
tut mir leid ich bin nicht hier!

Trallala, trallali.

:D :D :D

Un forte abbraccio!
;)

modesty ha detto...

faccio la stronza. rispondo solo a milo: umwerfend zotiges lied....österreicher!
:)....naaaa, non sei morto.....

bondearte ha detto...

Mod, (pepper) I watched this video for more than 6 times, conclusion, I enjoyed it!
And this singer reminds me of my grandmother (father), she was very fond of Marlene Dietrich,
Thank you for sharing this amazing video.
Kisses
Paulo

modesty ha detto...

bondy) happy you enjouyed it, darling! :)