18.3.10

berlin, my love

sono tornata ieri sera sul tardi da giorni frenetici ma felici a berlino.
drappeggiata a letto come la madre dell'ultimo imperatore della cina,
(una vera meggera dicono)
con una borsa del ghiaccio sotto l'ascella sinistra e una tra le cosce,
(a vostro rischio eventuali commenti)
sorseggiando la seconda tazza di caffè - della seconda mocca,
(non mi viene il nervoso per via di troppi caffè - mi viene solo per via degli idioti. di qualunque genere, estrazione sociale, colore....)
e leggendo i blog che leggo di solito.
(alcuni li ho tolti - alcuni ne ho aggiunti dal mio blogroll. nulla di personale - tanto per cambiare un pò!)


riassunto berlinese:

ancora non ci vedo con l'occhio sinistro.
ma in compenso con quello destro ho visto cose meravigliose.
prima di tutto mio nipote che è nato bruttissimo e ora sta diventando una vera bellezza.
me lo sono tenuto stretto sul petto ogni volta che la sua mamma me lo ha concesso - cioè praticamente tutte le notti che abbiamo passato ballando per casa lui ed io - le ninnananne non si scordano.

poi ho lavorato. tanto e bene. anche in futuro, e salute permettendo, sarò in grado di mantenere la mia famiglia in maniera dignitosa. bella sensazione.

ho visto posti nuovi. ho fatto un gioco di lame con un ragazzo che era tattuato dalla testa ai piedi.

gli ho lanciato un coltello - come nel film "la ragazza del ponte" - solo che in questo casa c'era una lanciatrice con la benda nera sull'occhio e vestita con un abito da sera vintage anni 20. modestamente ero uno schianto.

il ragazzo, che nella vita vera fa l'informatico, prima che io lanciassi, mi ha detto

"non aver paura e mira con il cuore"

e questa frase mi ha tolto il respiro, perchè una delle mie canzoni preferite che mi ha dato il Doc è italiana e parla di un laciatore di coltelli...se avete cliccato sul video di youtube la state ascoltando e se siete di quella gente che piace a me - vi commuove pure un pochino.....

io ho lanciato. ho la mira buona. ho lanciato sotto il suo braccio sinistro e accanto al torace. indossava una pettorina di protezione ma il cuore mi batteva forte lo stesso. una sensazione stranissima lanciare ad un bersaglio "mobile" - si averte la propria responsabilità della vita altrui.

Forse servirebbe un pò di quel batticuore che ho provato per tutte le persone - rendersi conto tutti che siamo gli uni responsabili degli altri non sarebbe una cattiva cosa. vi pare?!

love, mod

15 commenti:

Gio ha detto...

Berlino ... per forza :-)
Bentornata mia cara

MINT ha detto...

Noi siamo in zona modena nel prossimo w.e. con i coltelli e il fuoco.

Bentornata Mod.

Luv ya.

il monticiano ha detto...

Diaci giorni sono stati lunghi da passare e...tristi.

Colei che... ha detto...

Bentornata, dama dei coltelli. Spero che il ragazzo tatuato sia stato riconoscente con te per essere stato risparmiato! (e meno male che non si e' sbagliato dicendo "mira al cuore" invece che "con il cuore") ;)

Dioneus ha detto...

Ciao! Andrò a Berlino il prossimo mese. Se trovo il lanciatore te lo saluto? Bacio,D.

modesty ha detto...

grazie ragazzi.
a quanto pare ad almeno uno di voi sono mancata... :)

colei) :) sì, lo è stato. (dritta al punto, eh?! E Brava!

love, mod

modesty ha detto...

Dioneus)...ma che stai dicendo? lanciatore?!

MINT ha detto...

mod che fai ti intenerisci?
Tu manchi di default a tutti un sacco. Di solito se ti si dice cose melense o tenerose t'incazzi... e farti incazzare quando parli di coltelli e' un casino di solito: anche perche' con me il rischio di Armageddon e' un filo piu' alto :)

modesty ha detto...

...almeno 5 volte al giorno, mint. mi intenerisco in continuazione.
manco a quelle persone che mi stanno vicine, è vero.
ed è vero anche che le cose "melense e tenerose" mi fanno incazzare. quelle "tenere" invece mi fanno, appunto, tenerezza e toccano il mio cuore.

è vero anche che non è consigliabile farmi incazzare quando si parla di lame - ma tu lo sai che è facilissimo: basta non dire stronzate e io sono tranquilissima. purtroppo gli idioti non sanno quando stare zitti. ma d'altronde - senza di essi non ci sarebbe divertimento, giusto?! :)

non ho capito invece l'ultima frase. cosa intendi?

love, mod

Anonimo ha detto...

Giovedi abbiamo fatto l'amore.
Venerdi l'ho baciata.
Lunedi ha mirato ed ha lanciato, ha scelto di essere responsabile solo per se stessa.
Non avevo la pettorina, è arrivato, l'ho sentito penetrarmi dentro e poi girare su se stesso.
I giorni successivi piu' io cercavo di capire piu' lei affondava e girava.
Ora mi sento vuoto, non credo ci sia piu' carne da martoriare.
Prosit
Gugge

modesty ha detto...

gugge) bello davvero! grazie.

Anonimo ha detto...

grazie mod.

un amico mi ha risposto.

"Se la carne è finita ( ed era poca !!! ) vai col brodo."

Gu

modesty ha detto...

ecco. ora hai rovinato tutto.
:)))))))))

...anche se....un buon brodino....

Anonimo ha detto...

Non amo i brodini.
Sono per le persone malaticcie.
;-)

Gugge

modesty ha detto...

eh, ma allora sei nel posto giusto! ;-)