23.5.10

switch, mod, switch


sembra quasi che Aeric il fotografo del mio ormai noto sito preferito mi osserva da qualche parte di nascosto e mi fornisca la foto giusta per ogni circostanza.

insomma berlino è stato (come sempre) come tornare a casa. questa volta poi mi sono riappropriata della mia casa che era stata affittata per due anni circa. ci ho rimesso le mie cose. ho riempito il frigo con le robe che mi piace mangiare e bere a berlino. ho la vasca che fa le bolle. e la musica in ogni stanza, volendo. ho dormito nel mio letto poi, cosa che non ha prezzo.

i primi due giorni sono stati dedicati alla salute. esami interminabili. ore di attesa tra un resultato e l'altro. mentre son lì ripenso al benzinaio - ben venga che gli sembro vecchia. vuol dire che sono una sopravvissuta, no?!

mercoledì pomeriggio viene a prendermi Zoe. l'ha mandata mio fratello. è il mio regalo questa volta. è una puttana di altissi-missi-mo bordo a dire di tutti meno che lei (di se il giorno dopo mi dira strizzando un occhio "sono una specie di strizza - solo che non strizzo cervelli!"). fa sesso inimmaginabile con politici, banchieri, artisti, primari famosi. costa cara. anzi carissima. tom ha preteso lo sconto "per la stampa", sostenendo che ci sia. mi racconta che lei ha riso e che lo ha mandato affanculo. si conoscono da anni. e lei nel "dopo lavoro" ognitanto viene a giocare nella fabrica alle cose che le piacciono veramente e non per finta (ama la frusta, si dice)

zoe.
sui 38-40 anni. non alta. non grassa. non magra. non bella e neanche brutta. capelli nerissimi che sembrano non tinti. occhi grandi verdi. naso un po'  aquilino. labbra sottili. viene lei a prendermi in ospedale. è bellissima, perchè fa l'incazzata. mi butta il sacchetto di stoffa che contiene il collare che mio fratello ed io ci scambiamo a intervalli irregolare. chi lo riceve gioca il gioco che ha inventato l'altro. lo facciamo da anni e ancora non ci annoiamo.
insomma immaginate: la mod bella grande seduta nel lettuccio d'ospedale con la camicia aperta sul didietro che si infila il collare. due secondi dopo entra il medico con l'infermiera per la dimissione....vabè. sono arrossita. ma mi sono anche bagnata. e ridevo. Zoe no. lei è rimasta imperturbabile. una vera professionista.
mi ha accompagnata a casa mia e dopo esserci divise equamente un po' di fumo m'ha spiegato il gioco. come dice il Doc ho fatto  "l'agnello". dopo tanto.
vi basti sapere che ora ho una "V" (spero che intendesse "victory" la terribile Zoe) incisa sopra il culo, perfettamente in mezzo tra le due natiche. ha fatto tutto come si deve: il sale, l'aceto, la stimolazione, la penetrazione. reciproca alla fine. davvero da professionista.
dopo siamo andate alla fabrica dove questa volta si è giocato ai pirati - con tanto di ambiente tipo armada spagnola. tirare di lama, e chi lo ha praticato lo sa di che cosa parlo, è forse lo sport più sessualmente eccitante che ci sia. chiaramente in una gara certi pensieri non vengono, ma se sai tenere una spada o come nel mio caso una sciabola correttamente e se sai tirare è una esperienza bellissima.
avete presente "i duellanti". uno dei miei film preferiti di sempre e in assoluto.

insomma sono andata a dormire alle 5 di mattina di un mercoledì che non prometteva nulla di speciale. ma è proprio quando non t'aspetti niente che tutto arriva.

per dovere di cronaca: giovedì mattina abbiamo fatto colazione a casa di Zoe. ha due figli. vive in un attico bellissimo. sa cucinare. non ha finito la scuola dell'obbligo, non si droga, salvo una canna ognitanto, ascolta musica bella. non si trucca quando non è di scena. non accumula roba costosa e inutile. non potrei fare il suo mestiere. ma non mi sembra una persona ne cinica e neanche fredda. ha un bottone incorporato che sa accendere e spegnere. sapientemente, secondo me. in questo sta il segreto del suo successo e la sua serenità.

guardandomi i lividi che ho ancora dietro le ginocchia e sulle braccia - i segni dove mi ha legata - sto pensando che mi piace parecchio questa ragazza. ne ho conosciute altre come lei e tutte quante avevano questa mancanza di empatia - una specie di indifferenza seducente che mi fa "asciugare"  immediatamente, se sapete cosa intendo.
Ecco lei no. Zoe è diversa. Zoe è viva dentro.

ho cambiato ruolo poi. non ci posso credere. lo ho fatto davvero. cazzo!

9 commenti:

indierocker ha detto...

wow wow che rientro! in grande stile!

Fuma ha detto...

Ecco... mi accodo. Un rientro in grande stile :)
Ogni volta che riesco a passare a leggere mi chiedo come tu possa essere dal vivo :)

Pupottina ha detto...

che post Avventuroso!!!
si può definire così???!!!???

buon inizio settimana ^__________^

perbacco ha detto...

Grande rientro.
Tu e tuo fratello siete formidabili...che intesa invidiabile!
...hem invidiabili anche i tuoi incontri.
P.s. Come al solito la foto inizioblog è fantastica, un'attesa magnifica direi.

Ev@ ha detto...

My dear Mod..
sempre affascinante il tuo Blog. ;)
Grazie per esser passata da me e per gli auguri.

Un abbraccio.

Anonimo ha detto...

Mod la foto di quel culo in aria è incredibbbbbile!


Gu

Vittoria A. ha detto...

Hey Mod! You are always the greatest! ;D
You have inspired me!
Lois of love my dear!

modesty ha detto...

indie) grazie...io c'ho tutto grande....e temo che non sempre è un vantaggio. ma avere un "grande stile" sicuramente lo è! :)

fuma) sono come qua: un vero tesssoro! ;-)

pupa) sì che si può. la vita E' un avventura. basta volerlo. e basta avere la forza necessaria. e l'immaginazione. e la salute. e le persone giuste che ti amano per come sei. e ovviamente tanto culo. :)

perbacco) adulatore!!! :)

evita) vorrei proporrti una cosa: l'addio al nubilato festeggiato con me. come Dio commanda! ci stai?
:)))

Gu) abbiamo lo stesso gusto in fatto di donne. dovremmo andare a caccia assieme un giorno o l'altro. ti pare?! ;-)

love to all, mod

Milo ha detto...

Ch-ch-ch-ch-Changes
(Turn and face the strain)
Ch-ch-Changes
Oh, look out you rock 'n rollers
Ch-ch-ch-ch-Changes
(Turn and face the strain)
Ch-ch-Changes
Pretty soon you're gonna get a little older
Time may change me
But I can't trace time
I said that time may change me
But I can't trace time.
(David Bowie)

Kisses!