15.11.09

cinemod - seconda parte

tre cose prima di iniziare.
1) leggete solo se avete già letto il libro e anche guardato il film oppure se non ve ne frega niente di sapere "tutto" qui da me. 
2) mai più farò l'annuncio di un post. "fra poco vi scrivo di questo e quello" - col cazzo che lo farò ancora! mod on demand non funziona. un paio d'anni fa mi avevano coinvolta nella scrittura di sceneggiature per la televisione tedesca. avrei dovuto scrivere per una serie di gialli. una commissaria super tosta, bisessuale, favorevole alla pena di morte, gran bevitrice di superalcolici. e armata di coltello a scatto. "che figata", pensai. che fregatura, so oggi. se c'è una qualunque aspettativa nei miei confronti, vera o presunta che sia, io smetto di "avere voglia". allora c'era la solita "Trudy-Bitch" (chiamo quel che ho cosi: Trudy) che mi impedì di accettare il lavoro. Oggi sono contenta di non aver dovuto consegnare "come da accordi contrattuali 35.ooo parole compreso short plot and extended dialogue version" al mese. il serial poi non si è mai fatto. peccato! io l'avrei guardato. quel che mi fa scrivere ora, anche se appunto un po' scazzata e contro voglia, è Lisbeth. Quella ragazza mi è andata sotto la pelle.
3) anche qui come con il post sulla lezione di canto: se non vi piace non rompete i coglioni - non ditelo a me. non so essere obbiettiva in questo caso.


Lisbeth Lisander (e sta ferma mentre immagino di baciarti!), tu mi piaci perchè agisci. Mi piaci perchè non hai dubbi. Mi piaci perchè non hai paura e se ce l'hai te ne freghi. Mi piaci perchè quando devi soccombere non smetti di pensare ad una via di fuga e alla vendetta per un attimo - neanche se il dolore sembra farti scoppiare la testa. Mi piaci, alla fine, perchè quando capisci che non c'è pericolo ti fai vedere per quello che sei: incapace di tante cose. In nessuna situazione sei ipocrita. Mai smetti di ricordare il tuo passato. La tua intelligenza è solo in apparenza costruita sulle informazioni. In realtà sei almeno due livelli sopra tutti gli altri proprio per quello che ti è accaduto da bambina e anche ora da adulta. La tua generosità e la compassione per gli altri si manifestano per quello che sono veramente: attimi di connessione con il mondo esterno, niente di più. Ben dosati poi, perchè tu sai benissimo che comportano mille pericoli questi contatti con i "buoni". Per istaurare un rapporto con loro devi staccare il tuo "stato in allarme". lo fai, perchè sei coraggiosa, ben sapendo i rischi che corri. Ben sapendo che cosi diventi vulnerabile.

facciamola breve.
Il film mi è piaciuto molto.
sì, anche che alla fine c'è il bacio da happy end tra lei e Michael. un bacio come piace a me, a mò di "toccata e fuga".

Vedere che faccia abbia Lisbeth (bellissima!), come si veste, che sguardo ha. vedere gli altri personaggi e avere delle conferme continue su tutti i protagonisti ( che grandissima gnocca la Harriet adulta scovata da Michael in Australia - che gran gnocca!!!) è stato molto soddisfacente. mentre leggevo il libro aspettavo con impazienza il momento in cui Lisbeth avrebbe incontrato Michael per la prima volta. Infatti è la mia parte preferita (pag. 298 ). Nel film viene fuori un po' diversamente anche se il "tono" è lo stesso: Michael destabilizza il senso di giuduzio di Lisbeth. Sin dall'inizio non averte pericolo da lui. La mia parte meno preferita erano le scene in cui Lisbeth subiva la violenza del porco stupratore. Mi sembrava una cosa fatta "contro voglia" anche dall'autore. Infatti deve essere uno che le donne le ha amate moltissimo quindi a scrivere la scena dello stupro e anche le altre a seguire non gli è venuto "con disinvoltura". Nel libro lo avvertivo chiaramente. Nel film è diverso. L'attrice che fa la parte di Lisbeth non si risparmia ed è convincente (infatti c'è una intervista di lei che è bellissima - l'hanno tolta e non la trovo più).




Rende perfettamente l'idea di come ci si sente in una situazione senza via di fuga. La scena nell'ufficio del suo nuovo tutore mostra che per quanto lei è vigile e attenta non può nulla contro il potere dell'uomo. La scena in cui si lava la bocca con abbondante sapone infilandosi 4 dita in bocca a mò di spazzola è struggente. Ho sentito la nausea salirmi in gola e ho pianto. La vendetta di Lisbeth invece mi fa diventare una specie di hooligan. nessuna pietà per il porco. Quando lei lo stupra a sua volta e con una disinvoltura fredda e controllata vorrei essere lì con lei. Tatuare il bastardo insieme a lei. Metterlo in guardia di non avvicinarsi mai più a lei....a noi. Sono lì con lei e ho le unghie ficcate nel palmo delle mani.

Mi chiedo come fa a lasciarsi tanto avvicinare da Michael dopo quello che ha subito. Ma poi capisco: lui non la avvicina. Lui non fa nulla. Lascia venire lei. è una cosa molto bella. nel film me lo godo ancora di più che nel libro: la scena in cui Lisbeth va da lui quando già dorme, gli tira via le coperte, gli abbassa sbrigativamente quel che indossa mentre lui si sveglia di botto e non sa che fare... e senza perderlo mai di vista gli sale sopra, se lo mette dentro e lo fa. in 2 minuti è tutto finito e lo lascia lì dopo uno sbiascicato "buona notte". Lisbeth non è senza dolcezza, solo che non la enfatizza  - anche qui non è ipocrita. la mattina dopo è Michael a non perderla mai di vista. Sorride con dolcezza - anche lui senza enfatizzare. La lascia stare ma la osserva con vera attenzione e interesse. e lei apprezza prima e ci si affeziona poi.



Nella scena finale lei dice la frase più importante. Quando Michael dice che avrebbe comunque cercato di salvare la vita all'assassino (Lisbeth invece lo ha guardato mentre bruciava vivo senza intervenire), perchè aveva subito in gioventù cose tremende a sua volta, Lisbeth risponde "ha avuto senpre il modo di scegliere. Ha scelto di uccidere le donne, di torturae, di infliggere dolore inimmaginabile. Ha scelto. quindi non ho pietà per lui."

piango e penso che in questo sono più fortunata di lei. io la pietà la ho avuta dove non me la sarei mai aspettata.

19 commenti:

Elvezio Sciallis ha detto...

Bello.
Brava.
Una sola cosa però, riguardo la parentesi iniziale: Lisbeth non ci sta ferma, proprio no.
Fa cose e non sta ferma.

Lesandro ha detto...

minchia, m'hai fatto venire una voglia che non finisce mai. se non fosse che adesso i cinema inglesi sono troppo impegnati a trasmettere l'ennesima fine di un mondo che vende effetti speciali un tot al chilo, me lo vedrei subito questo film.
PS
sullo scrivere con le parole contate, hai tutta la mia comprensione. attendo la tua compassione di rimando, dal momento che a me tocca farlo volente o nolente.

il monticiano ha detto...

Ho letto il tuo post perchè ho gustato già da qualche tempo l'intera trilogia di Larsson con la Lisbeth grande protagonista.
Mi son piaciuti i tre libri come mi è piaciuto il tuo post e come mi piaceranno i DVD quando li vedrò.

Lucien ha detto...

La trilogia me la sono divorata anch'io. Come non innamorarsi della piccola hacker cazzuta!
Sul film ho qualche riserva; non per il personaggio di Lisbeth che mi è parso riuscito in pieno. Molto meno Michael-pescelesso.
La sceneggiatura ovviamente risente della difficoltà nell'adattare una trama così complessa.
Il secondo non l'ho ancora visto.

modesty ha detto...

Elvy) ...e allora? scommettiamo che io e lei ci intendiamo e lei sta ferma q.b.?

Les) my compassion? hard to get. why are you counting words by ...force majeure? Tell me all about it!

Al) sono sicura che a te piacerà TANTISSIMO la Harriet-da-grande!!! vedrai!

Lucien) avevo detto niente rotture di coglioni o no cazzo?|!? 50 flessioni! e mentre li fai non serve contare ad alta voce. non sono sadica. kekazzo!

Elvezio Sciallis ha detto...

Ma mica volevo dire che non vi intendevate, anzi, è che per come la immagino io Lisbeth non sta mai ferma nemmeno con chi riesce ad agguantarla, anzi, si muove ancora di più.
Mi hai fatto venire in mente i suoi duetti bondage con l'amica...

modesty ha detto...

"Mi hai fatto venire in mente i suoi duetti bondage con l'amica..."

APPUNTO!

:)

Gozer ha detto...

oh, io non ho letto il libro ne visto il film.
però non ho resistito, e come ogni tuo post, l'ho letto tutto in apnea.
Non mi hai rovinato nulla, perchè hai raccontato più le tue sensazioni che la trama del film.
adesso mi è venuta voglia di vederlo.
E vederci un pò di quello che ci hai visto tu.
thanks Mod!

Lesandro ha detto...

scientific articles mainly. the sort of things people normally yawn about

Lindalov ha detto...

Ho letto la saga.
Onestamente, mi é parso il clamore suscitato dai libri un po' overreacted e I libri mi han fatto cagare.
In compenso mi é piaciuto molto il personaggio di Lisbeth, specei quando nel libro si raccontava di lei come haker o delle sue prodezze da autistica.

modesty ha detto...

gOOs) insomma sto facendo proselitismo?! ma non è contro la legge? :) thank YOU

Les) I never never yawn to the any written word. In the worst case I spit to the writer. :) that's all!

lindalov) vale la stessa roba che ho detto Lucien in questo specifico caso: non rompete i coglioni con le vostre ...opinioni. non sono obiettiva in questo caso. non farlo più o torno a chiarmarti LINDINA. es claro?...e ora 50 flessioni anche te!

Anonimo ha detto...

Tutte le donne del libro/film ne escono alla grande (vabbè, lasciamo stare la vecchiazza della famiglia ricca), nel libro c'è speranza anche per qualche ometto.Michael è all'altezza proprio perchè fa il "pesce lesso", l'unico comportamento sensato che un uomo può tenere in questo scorcio di millennio davanti a donne di tale portata.
Lizbeth è ingiudicabile, si può solo guardare e (al massimo) toccarsi.

Lucien ha detto...

Sorry, mistress!

modesty ha detto...

anonimo) Doc, firma sti cazzi di commenti, vuoi?!

Luc) :) sorry? che me ne faccio?! io voglio le...quanti erano???......50 flessioni!

:) mod pissed off

Anonimo ha detto...

mod, hai scritto una cosa bellissima. io ho letto larsson. e ripeto: TU hai scritto una cosa bellissima.
Punto.

Ti voglio molto bene!

Max

Vittoria A. ha detto...

Mi hai tenuta incollata alle tue parole dall'inizio fino alla fine. Mi hai fatto entrare nella storia, desiderare di rileggerla, di assaporala come mi hai mostrato tu! :D

bondearte ha detto...

Modbaby,
I am convinced that I must be ignorant to the nth degree,
why not read this book and also did not see this movie. (Porca miseria.), so I dare not comment it.
I will choose a gift for you, and that is to your liking, and that can excite it.
Wait for me, my sweet girl.
Kiss
Have a good week

modesty ha detto...

Max) and Vic) I love you, too!

Bonde) would you just don't make it such OBVIOUS thing that you love me?! EVERYBODY can see it. :-) waiting unpatiently for my gift, dear, and thank you!

occhio sulle espressioni ha detto...

Il personaggio di Lisbeth è andato oltre la storia, è diventato una forte entità parallela. Cosa percepibile anche in sala...