5.11.09

cercando edith ho trovato herbert

oggi è giornata di totale e inqualificabile cazzeggio.
dopo che la tensione finalmente si è allentata
dormo fino a tardi, bevo il tè a letto, mangiando due (!) brioches alla marmellata, telefonando a mia sorella che mi dice che in germania sono tutti incazzatissimi con la general motors che ora non vuole più venedere a magna e quella banca russa di putin - penso che sono le solite porcate fatte nel nome della globalizzazione e che sarà un triste natale per gli operai della opel, penso anche che non conprerei comunque mai una macchina di quella marca...vai a sapere perchè...boh, mi portano la spesa e il giornale alle 11, lo schifo: bastaaaaa marrazzo ecceccecc (incredibile: bruno vespa sembrava schifato di se stesso l'altra sera - aveva invitato, pare, tutta la merda disponibile in questo momento - vedo spezzoni su youtube (mi rifiuto di guardare la TV) e penso: non è possibile!), mio figlio si sveglia, ha l'influenza, s'infila nel lettone, mi guarda e grugnisce "tè.ora.ti prego." - mi trascino in cucina, guardo un attimo fuori dalla finestra: l'autunno nei suoi colori più belli, i vigneti immersi in una specie di freddo vapore, torno di là con il vassoio pieno di robe buone - cosi, se non vogliamo, non ci dobbiamo alzare più, lui beve il tè e sviene di nuovo sul cuscino, gli sento la fronte - che caldo che è, quando dorme sembra ancora il mio bambino anche se ora ha un inizio di barba e il lettone è troppo corto per lui, su youtube guardo i link che mi hanno mandato via mail (tipo: the wrong hole - con sotto titoli in italiano - divertente, ma ci sarebbe da aprire un dibattito serio!) per poi andare in cerca delle robe che piacciono a me, oggi mi va un po' di piaf, e cercando cercando trovo questa canzone "albergo a ore" (che la piaf ha fatto prima in francese) - resto folgorata. dal testo prima, dalla musica e Herbert poi. non la avevo mai sentita. la riascolto di nuovo e ancora.
per me è una speccie di "off-off-topic" - non ascolto tanto la musica italiana. ma questa qui, sì!



19 commenti:

Gio ha detto...

Mod in panciolle!!

AMAZING ;-)

sid ha detto...

adoro quella canzone e la adoro cantata da Pagani. ho il disco. proprio l'ellepi ho! son datè! :)

Pupottina ha detto...

bella questa canzone!!!
nemmeno io sono troppo per la musica italiana attuale... che è solo orecchiabile... il testo solitamente è da cestinare... eheheheh
come sta il bambino? spero meglio...
è bello darsi al cazzeggio e non contare le brioches che si mangiano... ;-)

dilaudid ha detto...

questa canzone va bene per affilare le lame? se non va bene per le lame è ottima per irrobustire i maroni. si scherza nevvero

marco ha detto...

eh sì!
è una di quelle canzoni che ti entrano
dentro.

oggi ho trovato il tempo per un giro in bici.
sono andato a milano.
di solito la gente scappa da milano per respirare un po' meglio e rilassarsi.
ma andarci lungo il naviglio, con la pista ciclabile quasi solo per me, mi rilassa anche più di starmene in poltrona.

saluti

il monticiano ha detto...

E ti sembra poco aver trovato Herbert con quella meravigliosa canzone che non conoscevo ma che ho gradito molto.
Trovane ancora mod e abbraccia tuo figlio perchè lui capisca il bene che gli vuoi.

Gozer ha detto...

in effetti sembra molto più una canzone francese, a parte la lingua.

Lucien ha detto...

Alla fine ogni cazzeggio diventa utile; anzi direi che cazzeggiare è necessario.
Strano artista. Me le ricordavo da bimbo per la canzonetta "Ahi le Haway". Non sapevo neppure che è morto vent'anni fa.

Bibi ha detto...

In effetti è una canzone francese di Edith Piaf tradotta ed interpretata anche da Milva mi pare.
Ecco l'originale cantata dalla Piaf:
http://www.youtube.com/watch?v=t9RbvsfP0n8
che onestamente preferisco.
a.y.s. Bibi

Ev@_Dunkeln ha detto...

B_giorno,
oggi sono io in cazzeggio su youtube. Dopo il compleanno di ieri..oggi sto un pò in panciolle, annoiata e deboluccia, giro tra cucina, caffè e piumone, qui da me piove..ufffffffff.

La musica italiana..
mah..
a volte..a gocce...poca.

Dici che anche a me stia arrivando l'influenza ?
Naaaaaaaaaaaaa..che palle.

Ti abbraccio.

Andrea ha detto...

Sarà perchè , in fondo, sono ormai antico....ma ti trovo assolutamente più trasgressiva quando racconti, come ora, della tua reale intimità, che quando descrivi l'affilatura delle lame e similari ( affascinante certo, ma assolutamente meno estrema)

In quanto all'italiche note: cerca, cerca, e vedrai, sarai sorpresa....siamo un paese strano che ostenta spesso la feccia e tiene superbamente nascoste le perle.

Un saluto affettusoso.

modesty ha detto...

giò) "panciolle" che cosa è? una roba porno?!

sid) "datè"? non ti stai riferendo all'età spero! ma piùttosto intendevi "da te"...cioè vorresti portare il tuo ellepì "da me" e poi lo ascoltiamo insieme? Do it, baby! :-)

pupa) sono senza limite. :-) (figlio sta meglio. stamane ha voluto le uova e la pancetta. toh!)

dil) no, non va bene per le lame. non ho i marroni quindi me lo devi dire tu se ti si irrobustiscono i tuoi. o forse ti si contorciono, restringono, rovesciano....dimmi te! ;))))

marco) con te ci andrei ad un concerto in lingua italiana!

al) mio figlio è come me: si lascia abbracciare quando dorme. la notte scorsa lo ho baciato sulla sua bocca da bambino morbida e arresa. ha mormorato qualcosa e ha sorriso per quel che sognava.

gozer) a parte la lingua? direi che la musica in questo caso è secondaria. il testo lo ha scritto proprio lui.

lucien) herbert da ieri per me è come un fratello: è morto di una leucemia fulminante nel 88 negli stati uniti.

bibi) come al solito non capisci niente :)))) la edith (che è una delle mie preferite cmq!) in questo caso canta il solito non-non-ton-ton-pon-pon. niente di speciale. ma herbert racconta una storia che mi prende e mi porta via. cazzo, tutto ti devo insegnare?!

evita) :-) a te non dico niente. potrebbe essere usato contro di me in tribunale!

e ora traduco quella roba che ha postato tom. che palle.

love, mod

Anonimo ha detto...

ascolta anche IL PORTIERE DI NOTTE di Enrico Ruggeri
(facile, ce l'hai sull'i-pod) che è una canzone "ispirata" da Albergo a ore. Non male, anche se il tocco franco-malinconico di Piaf e Pagani è imbattibile.

The Doc

il monticiano ha detto...

Ho letto la tua comunicazione di servizio circa le "colline in fiore" di Marylin e spero che arrivi in sostituzione un link degno del tuo blog al fine di evitare che io ripassi da qui due o tre volte al giorno.

ps.perchè tu sì e io no?

modesty ha detto...

proponila tu una foto, no?!

io sì e tu no, cosa?

Bibi ha detto...

mah...sarà..

il monticiano ha detto...

Io proporre una foto per il tuo blog? La maja desnuda, che ne dici?
Concludi la tua comunicazione di servizio con la frase "così la cambio e la faccio finita col fissarle il..." vabbè, lo sai.
Mi sono detto: mod, anche se la vuole far finita, può fissarlo a piacimento ed io invece devo
evitare di farlo per salvare le coronarie. E' un'ingiustizia.

il monticiano ha detto...

Peggiorare la situazione? Ma stai scherzando. Con una tale opera d'arte hai reso il tuo blog una vera e propria opera d'arte.
Complimenti mod.
Scusa, una domanda, ma secondo te la Maya è una 90 - 60 - 90 ?
Ho cercato di misurarla ma non sono riuscito ad avvicinarmi a lei. L'ho fatto ad occhio.
love, al.

modesty ha detto...

macché 90 - 60 - 90.
non si danno i numeri alla maya.
a quei tempi le donne al di fuori di ogni "numerazione".

grazie al. bella scelta.

love, mod