10.12.07

INSOMNIA - by Lara_

(foto by howard schatz)


Leggo Lara_ cosi stamane….

Sono sveglia dalle 4.00. Ho provato a riaddormentarmi ma più mi ci impegnavo e più mi sentivosveglia: di notte le ansie hanno la particolarità di lievitare, addensarsi, sganciarsi dal cervello ed assumere vita propria. Gli ultimi stralci di pensieri serali prima di addormentarmi:" Perché stasera la pressione dell'acqua è cosi debole? Problemi al mio sistema idraulico o dell'EVI ? E lo sciacquone del cesso che mi siè bloccato? E se persisterà il problema come farò a vivere con un filo d'acqua? Calma, calma....domani mattina farò le telefonate giuste, avrò la situazione sotto controllo e risolverò. Ma dove cazzo è finito il mio gattino a 14 code da borsetta, piccoloe morbido? Non riesco a trovarlo e nemmeno a ricordare dove posso averlo perso. E se davvero l'ho perso, mi viene da piangere. Sorrido al ricordo della chiacchierata con la mia Amica: la sua voce era viva e combattiva. Appena vedo Frankino lo prendo a schiaffi. Cosi, anche se è innocente. E mi sono addormentata. Ma durante il sonno la psiche, sadica ed imprevedibile, ha lavorato, elaborato e partorito i mostri nutrendosi dei miei ultimi pensieri serali. Ansia primitiva e terrore alla prospettiva di un pianeta senza acqua, e noi cialtroni a sprecarne ettolitri ed ettolitri, e la morte per sete, e la sete del terzo mondo e la prospettiva di convivere il resto dei miei giorni con una tazza di cesso colma di merda. Gatti neri che si vendicano infilandomi le loro 14 code nelle orecchie. Frankino che prende a schiaffi me. E mi sono svegliata. A furia di rigirarmi nel letto nel tentativo di riaddormentarmi ho scalzato il lenzuolo dai suoi famosi angoli, il lenzuolo di sopra è sparito ed il piumone mi scopriva i piedi insalsicciando il resto. Fankulo. Ho schiaffato la moka sul fornello e ci ho dato un taglio.

Cosa ci tiene sveglie la notte a noi due?
Sono davvero paura e ansia che ci impediscono di svenire dal sonno e sparire per un po’ da sto mondo del cazzo?
Non sarà forse vero che solo durante la notte abbiamo il tempo necessario di pensare ed elaborare anche le cose che ci sembrano assurde?
Solo chi soffre d’insonnia può capire. Solo chi alle volte ha paura di addormentarsi ci legge e ci pensa con tenerezza!
Quindi, Lara_, goditi le pensate notturne con tutti i mostre e le gatte di 47 mila code infilate nelle orecchie (dobbiamo soltanto lavorare sul fatto che te li sogni infilate nel posto giusto!).
Alle volte è l’unica maniera per non impazzire!
...e poi...cazzo...aspetta che ci leggano....

I love you, mod

Background music – Laziest gal’ in town by nina simon

4 commenti:

sileno ha detto...

Vi leggo e rifletto. Pensare certe volte fa più rumore di una valanga, questo vale principalmente per voi ma
è assodante e arriva forte anche agli altri.

Lara ha detto...

Aiutami

Arr arold ha detto...

Vi immagino come calici ricolmi d'adrenalina che nemmeno il tempo di una notte riesce a far defluire del tutto. La mente ma sazia , liberata da una parte dell'incombenze del quotidiano vivere, si dedica al piacere del pensiero nella forma più libera e limpida. Per voi il buio rifulge più della luce d'un giorno d'agosto, rendendo ogni singolo pensiero perfetto.

grosser man ha detto...

:)
Adrenalina attese, angosce,

Ok niente che non si possa risolvere.

Io la mattina alle 4 sono sempre sveglio...