26.11.07

COUNTDOWN - DAY 5


Ieri sera ho guardato la tv (italiana) con mio figlio. Ha 15 anni e ogni momento che vuole passare con me è un regalo. Abbiamo visto due telefilm americani (stranissimo sentirli parlare in italiano), uno si chiama NCIS – vale la pena vederlo per un solo personaggio: la scienziata punk impersonata da Pauley Perrette che negli stati uniti è una vera star.
Come al solito la storia è noiosissima. L’unica scena carina e un po’ azzardata è quando la criminale drogata, scema, non-so-come-ci-sono-finita-in-questo-casino di turno sniffa la coca direttamente dalle budella fumanti del fratello morto per overdose (gli era scoppiato uno degli ovuli che aveva cercato di portare dentro il paese ingoiandoli).
Mi addormento un po’, ma poi con il prossimo telefilm della serie “Criminal Minds” mi sveglio di botto, raddrizzandomi sul divano.
Due fratelli del Idaho danno la caccia alle persone che rapiscono prima per poi mollarli nei boschi. Soltanto che l’ultima vittima, una biondina carina che viaggia con la macchinetta sportiva rosso fiammante (quella di Barbie), li sorprende – anzi, fa fuori uno con tre, quattro belle coltellate tirate nel ventre dello stronzo, con parecchia rabbia che può venire solo dalla paura di morire (non elegantissima per la verità, ma poverina, era lì da sola nei boschi con sti due sociopatici). L’altro lo prende alle spalle, saltando già da un albero e accoltellandolo alla schiena. Non lo finisce, per questo arriva Mandy Patinkin, lo star dello show, il capo del gruppo investigativo del FBI che da la caccia ai serial killer (costa una barca di soldi uno cosi, anche se ormai ha i suoi anni, bisogna fargli fare qualcosa per guadagnarseli).
Insomma la preda si trasforma in cacciatrice. Uno dei miei temi preferiti! Nella mia fantasia queste donne da creature indifese si trasformano in belve - vere.
Alla fine mio figlio mi guarda, sorride malizioso e dice “Certo che se capitassero a te due stronzi cosi, non li avresti mica fatti fuori cosi in fretta. Tu sei una buongustaia!”
Lo bacio in fronte, sorrido, dico buona notte e me ne vado a letto.
Ma chi ho tirato su io?!

7 commenti:

arr arold ha detto...

Non so chi hai tirato su ;) Però gran bel rapporto very very complimenti.

Lara ha detto...

Ahi! Tale madre tale figlio.
Ogni tanto guardo anche io NCIS, ma perdo troppi episodi. Mi piace: mi attirano le frattaglie. Chissà che significa....

AV ha detto...

Per le serie Tv meglio Dexter, non c'è nessun buono, in compenso gran spargimento di viscide frattaglie e cloaca asettica di anatomopatologia meravigliosamente sadiana.
Per i film, Guinea Pig

mayadesnuda ha detto...

ahahahahahh na Gibbs è caruccio dai... mod :-D quanto a criminal minds molto bello davvero...nn ne perdo uan puntata.
Su tuo figlio l'hai cresciuto sangue del tua sangue , carne della tau carne e tanto basta :-)

mod ha detto...

a....AV.....io AMO i buoni che vincono! sono una ragazza utta casa e ...coso....come cazzo si chiama?!
Che senso potrà mai avere un mondo di soli "cattivi" (che poi nella loro maggioranza sono pirla e non veri cattivi, no?)
Poi, per quanto concerne lo "spargimnto di viscere", ne sopporto poco per volta (e deve essere rigorosamente di qualità - cioè deve starci al bacio nel plot altrimenti diventaridicolo). Ho visto troppo da vicino cose del genere nella reatà, per goderne veramente nella finzione.

Lara ha detto...

In effetti molti dei cattivi sono coglioni deficenti. O pazzi furiosi. Alcuni hanno anche accesso alla sala dei bottoni, quella che decide le sorti del mondo.
Splat pulp gulp swishhh

AV ha detto...

ho scritto "non c'è nessun buono" non "ci sono solo cattivi"...è un telefilm che ribalta la prospettiva noiosa e scontata (e grottescamente manichea) di Bianco/Nero e appunto Buono/Cattivo.
Per le frattaglie, devono essere al punto giusto. Ovvio poi che è meglio una lacrima che un festone srotolato di intestini croccanti