2.1.09

lezioni e conferme - auguri per il nuovo anno

nell’anno appena passato ho imparato due o tre lezioni e ho avuto altrettante conferme su quel che già avevo imparato sulla vita.

le nuove lezioni sono quelle più dolorose perchè infrangono i covincimenti che uno si era fatto. dico convincimenti, anche se altri magari li chiamano “esperienze”.
Un convincimento mio era di essere in grado di scindere le persone buone da quelle cattive e quelle bugiarde da quelle sincere. Ne sono ancora convinta, ma ho capito che sono io stessa alle volte a voler credere un bugiardo sincero e una megera cattiva una persona per bene. La lezione imparata è: crearsi una visione delle persone che non corrisponde al vero può dare sollievo per un attimo, ma alla fine arriva il conto da pagare tutto in una volta – prima o poi i bugiardi e le stronze si rivelano anche alla persona più ingenua. Cazzo, che rabbia – e che imbarrazzo di esserci voluta stare!
Un’altra lezione imparata è quella sul cambiamento. Io sono una abitudinaria furiosa. Non voglio che niente mai cambi. Quindi sono disposta ad accettare delle
situazioni o a sopportare delle persone che sono nocive per la mia salute e il mio cuore. Ho provato verso la fine dell’anno a buttare nel cesso un po’ di cattive abitudini e persone. E quando ho tirato lo sciaquone...sorpresa....mi son sentita benissimo!

Quindi nel nuovo anno basta essere ingenua e abitudinaria! Che bel peso che mi sono tolta.

Le conferme ora. Sono sull’amicizia e l’amore.

L’amicizia va misurata solo con il proprio intuito e i propri sentimenti. Non mi lascio manipolare. Neanche rispondo a chi mi dice le cose “per il mio bene”. Da sempre, istintivamente, partono tutti i campanellini d’alarme quando qualcuno mi dice “non t’ho detto nulla fino ad ora per il grande rispetto che nutro per te”. Le mie amicizie le proteggo anche tenendo lontano queste persone in apparenza cosi obiettive, premurose e giuste ma che in realtà sono profondamente cattive e brutte (guarda caso, spesso non solo dentro).

L’amore resiste alla più grande delle paure che ognuno cova dentro se. Nel mio caso è quella della morte. Mia o delle persone da me amate. E’ una paura potente che si sconfigge solamente con l’aiuto delle persone amate che ti stanno intorno, vicino e alle volte anche addosso per traformare la paura in serenità. C'è chi lo fa con la propria presenza, c'è chi ti riempie di libri e musica e c'è anche chi ti urla contro per farti ragionare.

Auguro per l’anno nuovo a chi legge di riuscire a lasciare andare le persone che vi usano, di riconoscere chi vi ama sinceramente e di saper distinguere le due cose.

Vi auguro di non avere paura e di affrontare con mente serena le cose difficili.

Fate l’amore centellinando i vostri sentimenti e proteggend il vostro corpo, mangiate solo cose buone e ridete di gusto almeno una volta al giorno! Ecco, sicuramente ci sarebbero tante altre cose da augurarci, ma penso che se riusciamo in queste due o tre cosette, alla fine di questo nuovo anno saremo tutti un po’ più felici.

Buon anno a tutti!
Love, mod

5 commenti:

Michela ha detto...

Auguri a te.
Mi prendo una parte dei tuoi "buoni propositi", la trovo interessante.
Un abbraccio,
Michela.

Anonimo ha detto...

Cara Michela,
grazie per gli auguri. Ricambio con auguri "personalizzati"!

...uhm.....quale parte??!?

love mod

Michela ha detto...

La lezione è questa:

"ho capito che sono io stessa alle volte a voler credere un bugiardo sincero e una megera cattiva una persona per bene. La lezione imparata è: crearsi una visione delle persone che non corrisponde al vero può dare sollievo per un attimo, ma alla fine arriva il conto da pagare tutto in una volta – prima o poi i bugiardi e le stronze si rivelano anche alla persona più ingenua."

Mi prendo ben volentieri i tuoi auguri, di qualsiasi tipo siano! :)
Ti ho inviato appositamente auguri "in serie" per capodanno ed auguri "personalizzati" per Natale, in modo che tu potessi scegliere... :p

Speriamo che sia un buon anno, io ce la metterò tutta :)

Lara ha detto...

La paura maggiore è accettare la propria consapevolezza sulle persone, su se stessi, sulle amicizie e rendersi conto che questa verità improvvisa ti lascia "quasi" da sola.
E' lì che fa male: o divieni serva, con mille amicizie o regina di un regno fatato e solitario.
Baci piccola. Ti aspetto

modesty - also known as the Natural Blonde Killer ha detto...

aaah...Larushenka. regine siamo. regine.